NEWS RECENTI

Iscriviti e riceverai tutte le ultime news

hand-garden-flower-dandelionI primissimi fiori scoperti da Bach furono i cosiddetti “12 Guaritori”, che il medico gallese iniziò prontamente a sperimentare prima su sé stesso e poi sui suoi pazienti; gli altri 26 vennero scoperti poco tempo dopo.

Ecco una sintesi del significato del fiore (fonte Wikipedia)

I “12 guaritori”:
Agrimony (Agrimonia), per chi nasconde i propri tormenti dietro una facciata gaia e cortese
Centaury (Centaurea minore), per chi ha mancanza di volontà, chi è facilmente influenzabile o esageratamente altruista;
Chicory (Cicoria comune), per chi ama in modo possessivo, cercando di fare tutto il possibile per essere ricambiato;
Rock Rose (Eliantemo), per chi è preso da grande paura e panico;
Gentian (Genzianella autunnale), per chi si abbandona al pessimismo, si scoraggia e si deprime facilmente;
Mimulus (Mimolo giallo), per chi ha paura o ansia di origine conosciuta;
Impatiens (Balsamina dell’Himalaya), per chi è impaziente e non sopporta interferenze coi suoi ritmi;
Cerato (Piombaggine), per chi non ha fiducia in sé e chiede continuamente consiglio ad altri;
Scleranthus (Fiorsecco, Scleranto o Centigrani), per chi è indeciso tra due scelte;
Vervain (Verbena), per chi si lascia trasportare troppo dall’entusiasmo e ha un forte senso di giustizia;
Water Violet (Violetta d’acqua), per chi ama stare da solo e talvolta è orgoglioso;
Clematis (Clematide), per chi sogna ad occhi aperti, vivendo più nel futuro che nella realtà.

I “7 aiuti”:
Rock Water (acqua di fonte), per chi è molto rigido nel suo modo di essere e desidera essere d’esempio;
Wild Oat (Forasacco maggiore), per chi è insicuro sul ruolo da svolgere nella vita;
Heather (Brugo), per chi non ama stare solo e attacca spesso bottone, pur di poter parlare con altri e chi è egocentrico;
Gorse (Ginestrone), per chi prova grande disperazione e si sente come bloccato;
Olive (Olivo), per chi è esausto a causa di fatica fisica o mentale;
Oak (Quercia), per chi non riesce a staccare, lavora molto e non si arrende mai;
Vine (Vite), per chi prova desiderio di dominare gli altri.

I “19 assistenti”:
Holly (Agrifoglio) prova rabbia, invidia e odio, sentimenti negativi forti nei confronti degli altri;
Honeysuckle (Caprifoglio comune), per chi ha nostalgia del passato o chi ha nostalgia di casa;
Hornbeam (Carpino bianco), per chi non riesce a cominciare la giornata con la giusta energia;
White Chestnut (Ippocastano bianco), per chi ha pensieri costanti e indesiderati, e desidera pace mentale.
Sweet Chestnut (Castagno dolce), per chi prova un’ansia estrema, dove non si vede altro che distruzione;
Red Chestnut (Ippocastano rosso), per chi prova apprensione per i propri cari;
Beech (Faggio selvatico), per chi desidera vedere più bellezza ed è talvolta intollerante con gli altri e li critica;
Chestnut Bud (Gemma di Ippocastano bianco), per chi ripete sempre gli stessi errori;
Larch (Larice comune), per chi ha una bassa stima di sé, e ha paura di fallire;
Crab Apple (Melo selvatico), per chi ha necessità di pulizia nel corpo o nella mente;
Cherry Plum (Mirabolano), per chi ha paura di perdere la ragione e l’autocontrollo;
Walnut (Noce), per chi deve affrontare grandi cambiamenti e necessita di protezione dalle influenze esterne;
Elm (Olmo inglese), per chi si sente sommerso di responsabilità;
Pine (Pino silvestre), per chi ha un forte senso di colpa;
Aspen (Pioppo tremulo), per chi ha paura di cose vaghe, indistinte, e senza apparente motivo;
Wild Rose (Rosa canina), per chi si abbandona alla rassegnazione e all’apatia;
Willow (Salice giallo), per chi prova amarezza e risentimento;
Mustard (Senape selvatica), per chi si sente momentaneamente infelice e non sa dire il motivo;
Star of Bethlehem (Ornitogalo o Latte di gallina), per chi ha subito uno shock emotivo.

No comments yet

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: